Torta alla marijuana? Ciò che devi sapere per prepararne una perfetta!

Torta alla marijuana? Ciò che devi sapere per prepararne una perfetta!


Un dolce a base di marijuana è sicuramente uno dei modi più divertenti e gustosi per godere delle numerose qualità e benefici della pianta di cannabis light.

Si tratta, indubbiamente, di una delle modalità di assunzione più lente, in quanto per assorbire la marijuana light (e non) l’apparato digerente può impiegare dalla mezz’ora alle due ore.

La cannabis passa dallo stomaco per poi essere filtrata nel fegato e, solo alla fine di questo processo, i suoi principi attivi entrano in circolo nel sangue.

Fumare marijuana, invece, permette un effetto quasi immediato, in quanto il sangue ossigenato nei polmoni e carico di cannabinoidi viene direttamente indirizzato al cervello.

Tuttavia l’inalazione comporta una biodisponibilità di molto inferiore alla digestione: della marijuana fumata, solo il 30% entra effettivamente in circolo, impiegando circa 10 minuti per gli effetti sensibili.

La biodisponibilità dei cannabinoidi contenuti in un alimento, invece, si suppone essere prossima al 100%, motivo per cui gli effetti sono esponenzialmente moltiplicati in intensità e si consiglia generalmente cautela nei dosaggi.

Infatti la permanenza maggiore dei cannabinoidi nel sangue, unita a una loro maggiore disponibilità, condannano il consumatore ad avvertire gli effetti per svariate ore.

Generalmente si consiglia di calcolare le porzioni a partire da un dosaggio medio per ognuna di 100 mg di cannabis.

Olio e burro per torta alla marijuana: ecco come dosarli per porzione

I cannabinoidi sono sostanze idrofobe, ovvero non solubili in acqua. Per la preparazione di composti alimentari (snacks e torte), dunque, è necessario che la cannabis rilasci i propri metaboliti in sostanze lipidiche: olio e burro.

Per preparare l’olio CBD per uso alimentare i passaggi da seguire sono semplici e immediati:

  1. Macina le inflorescenze di marijuana legale: la concentrazione di cannabinoidi nella marijuana da te scelta ti darà l’idea di quale concentrazione ottenere per l’olio di cannabis (per esempio, Solomatic CBD, con 21% di CBD, il che significa che per 1 grammo di inflorescenze avrai circa 210 mg di CBD);
  2. Metti l’olio in un pentolino a fuoco lento, aggiungi le inflorescenze macinate e gira lentamente per 30 minuti;
  3. Lascia raffreddare l’olio e filtralo in modo da eliminare la materia vegetale.

Per il burro di cannabis, si tratta di un procedimento altrettanto semplice; i ragionamenti sul dosaggio sono gli stessi che con l’olio:

  1. Macina le inflorescenze di canapa light;
  2. Aggiungi, in una pentola, la cannabis insieme ad acqua e burro in proporzione 1 a 4 (1 litro d’acqua per ogni 250 grammi di burro);
  3. Lascia la pentola a bollire a fuoco lento per almeno tre ore e mescola occasionalmente: quando lo strato di grasso emerge in superficie, il composto è pronto;
  4. Lascia raffreddare il tutto e filtralo, dopodiché lascia riposare il composto in frigo per una notte;
  5. La mattina successiva rimuovi lo strato di burro per impedire che si mischi di nuovo all’acqua. Ecco pronto il tuo burro di cannabis!

Ed ora passiamo al vivo dell’articolo, ovvero le ricette della torta alla marijuana.

La regina delle torte di cannabis: Space cake. Ecco gli ingredienti.

ingredienti space cake torta alla marijuana

La Space Cake è la regina delle torte a base di cannabis, immancabile in ogni coffee shop di Amsterdam!

Ecco gli ingredienti per la base, per circa 6 persone:

  • 70 g di burro di Cannabis;
  • 200 g di farina autolievitante;
  • 200 g di zucchero;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 2 uova;
  • 1 bicchiere di caffè moka freddo (facoltativo);
  • 1 pizzico di sale.

Ingredienti per la glassa

La glassa è facoltativa, e la quantità di ingredienti può variare in base allo spessore voluto o alla superficie da coprire.

In generale le proporzioni sono quelle qui di seguito indicate:

  • 125 g di cioccolato fondente;
  • 40 g di burro di Cannabis.

Sei libero di aggiungere anche altri ingredienti a tuo piacimento: scorze di arancia o limone, mandorle o altra frutta da guscio tritata, etc.

Via libera con la fantasia!

Ed ora passiamo alla preparazione.

Preparazione della Space Cake alla marijuana light

  1. In una ciotola, unisci lo zucchero alle uova (non va separare il tuorlo dall’albume) e sbattili con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo;
  2. Unisci al composto il burro di canapa legale e, se vuoi, il caffè e continua a sbattere;
  3. Sempre continuando a sbattere, aggiungi a pioggia la farina setacciata
  4. Aggiungi anche un pizzico di sale;
  5. Unisci il lievito setacciato e continua a sbattere fino all’ottenimento di un composto liscio e senza grumi;
  6. Imburra una teglia per dolci o rivestila con carta forno;
  7. Preriscalda il forno a 180°C e cuoci per 50/60 minuti (per capire se è cotta, infilza la torta con uno stecchino e tiralo fuori: se emerge pulito, allora la cottura è perfetta, altrimenti aspetta altri 5 minuti e ripeti l’operazione);
  8. Lascia raffreddare la Space Cake e ricoprila di glassa o di zucchero a velo.

Preparazione della glassa:

  1. Spezzetta il cioccolato fondente e fallo sciogliere a bagnomaria;
  2. Quando il cioccolato è sciolto, aggiungi il burro di erba legale tagliato a cubetti e mescola fino ad ottenere una crema omogenea;
  3. Unisci qualsiasi ingrediente aggiuntivo tu voglia: bucce di arance o limone grattugiate, frutta da guscio tritata o altro, continuando a mescolare;
  4. Lascia che la glassa si intiepidisca e poi versala sulla tua Space Cake;

Ricorda sempre di non esagerare: fai porzioni piccole e non essere impaziente, ci vorranno circa 45-90 minuti affinché tu possa sentirne gli effetti.

Ti auguriamo buon appetito!

Fonte: JustBob


Muffin cannabis e cacao

Muffin cannabis e cacao

 Oggi goloserie in cucina! Prepareremo infatti dei muffin utilizzando una farina speciale, che conferirà un retrogusto "tutto suo" ai nostri dolcetti: la farina di cannabis. Non dovete farvi spaventare dal nome! La farina in questione è ricavata dai semi di cannabis sativa (che non è cannabis indica) ed è totalmente innocua: nessuna molecola psicoattiva finirà dunque nei nostri dolci, tranquilli! I muffin saranno deliziosi: scoprite insieme a me la mia idea!

Carta di Identità della Ricetta

  • Difficoltà facile
  • Dosi per 6 persone
  • Preparazione 
  • Costo basso
  • Nota 15 minuti per la preparazione; 30 minuti per la cottura

Ingredienti

Per i Muffin

  • 50 g di lamponi
  • 60 g di zucchero
  • 30 ml di olio di semi di mais
  • 100 ml di latte
  • 150 ml di panna fresca
  • Q.b. di sale
  • 60 g (1 medio) di uova
  • 10 g di lievito per dolci
  • 20 g di cacao amaro
  • 150 g di farina bianca di tipo 00
  • 45 g di farina di semi di canapa

Per servire (facoltativo)

  • Q.b. di zucchero a velo

Materiale Occorrente

  • Ciotola
  • Bilancina pesa alimenti
  • Cucchiaio di legno e frustino
  • Setaccio
  • Stampi per muffin
  • Mestolo

Preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 180°C.
  2. In una ciotola, riunire tutti gli ingredienti secchi: farina di semi di canapa, farina bianca, zucchero, cacao amaro, lievito setacciato e sale.
  3. Al centro, versare la panna fresca, l’uovo, il latte e l’olio di semi di mais.

Perché utilizzare la panna?
La panna è un ingrediente più grasso del latte ma meno calorico rispetto al burro.
Piuttosto del burro, in questa ricetta abbiamo infatti preferito utilizzare un mix di olio e panna. Inoltre, la farina di semi di canapa apporterà una giusta quantità di olio, in grado di equilibrare la parte grassa di questa ricetta.

  1. Distribuire un mestolo d’impasto in uno stampo per muffin, farcire con un paio di lamponi (freschi o congelati) e ricoprire con un'altra cucchiaiata di composto. Procedere in questo modo fino ad esaurire tutti gli ingredienti.
  2. Cuocere i muffin in forno a 180°C per 30-35 minuti: prima di rimuoverli dal forno, si consiglia di fare la “prova stecchino”.
  3. Sfornare e lasciar intiepidire.
  4. Rimuovere i muffin dagli stampi solo a raffreddamento completo.
  5. Servire a piacere con zucchero a velo.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

ATTENZIONE! Per la mancanza dei dati relativi al profilo chimico dei semi di canapa, non è possibile stabilire con sufficiente accuratezza il dettaglio nutrizionale dell'alimento.
I Muffin Cannabis e Cacao sono alimenti dolci piuttosto energetici, con una prevalenza calorica verosimilmente imputabile ai lipidi, seguiti dai carboidrati e infine dalle proteine. Gli acidi grassi dovrebbero essere prevalentemente insaturi, con discrete percentuali di omega-3, il colesterolo ben presente, così come le fibre.
I Muffin Cannabis e Cacao non sono alimenti idonei all'alimentazione quotidiana, soprattutto per chi soffre di sovrappeso e malattie del metabolismo. Inoltre, non possono essere consumati dagli intolleranti al glutine e al lattosio.
La porzione media è di circa 40-50g.Valori nutrizionali (100 g)

  • Carboidrati: 0.00 g
  • Proteine: 0.00 g
  • Grassi: 0.00 g
    • di cui saturi: 0.00g
    • di cui monoinsaturi: 0.00g
    • di cui polinsaturi: 0.00 g
  • Colesterolo: 0.00 mg
  • Fibre: 0.00 g
Foto Muffin Cannabis e Cacao
fonte: MyPersonalTrainer

Come fare un tè alla cannabis

Come Fare Un Tè Alla Cannabis

Preparare un tè alla cannabis è un processo veramente facile. Consumatori lo trovano come un'alternativa rilassante al fumo. L'effetto è più leggero ma molto più duraturo. Vi spiegheremo i dettagli dietro a questa bevanda ed una ricetta facile e veloce per prepararla.

Il tè alla cannabis sta rapidamente tornando di moda. Molti consumatori di cannabis bevono il tè come alternativa ai commestibili e concentrati.

Preparare un tè alla cannabis può essere semplice o complesso, dipende da quello che volete. Però non è esattamente come preparare un tè normale, comunque vale la pena provare per il risultato finale.

In generale, gli effetti di una bevanda di tè alla cannabis, sono più' leggeri comparati all'inalazione. Questo però non significa che abbia un effetto meno potente. Potete ottenere gli stessi effetti della fumata se bevete abbastanza tè. Comunque gli effetti durano più' a lungo (oltre le 8 ore).

L'effetto della bevanda è calmante e antidolorifico. Secondo le testimonianze, la regina Vittoria del Regno Unito di Gran Bretagna, utilizzava il tè alla cannabis per alleviare i dolori mestruali.

PERCHÈ BERE LA VOSTRA CANNABIS?

Ci sono diversi motivi per qui le persone iniziano ad assumere tè alla cannabis. I polmoni non sono la via migliore per permettere ad una droga di accedere al sistema sanguigno. Impurità nelle sostanze o elementi utilizzati per fumare potrebbero finire nei polmoni (carta ecc.). Ci sono anche persone che non possono fumare per via dell'età, condizioni fisiche oppure per le entrambe ragioni.

La cannabis inalata è la via più' veloce per ottenere sollievo anche se comunque non è sempre la via migliore per assumere i cannabinoidi.

EFFETTI DIFFERENTI

Come i commestibili, il tè che contiene sostanze cannabinoidi, agisce in un modo veramente differente. Consumatori lo descrivono come un effetto fisico più' che cerebrale. Questo può dipendere anche dalla potenza del tè.

Inoltre i consumatori descrivono l'effetto similare a quello dei commestibili a base di cannabis. Molti di questi, che soffrono di dolori da artrosi cronica utilizza il tè alla marijuana. Spesso ci trovano aiuto nel gestire i sintomi della loro disabilità durante la giornata.

RICETTA PER IL TÈ DI CANNABIS

Il processo per fare un valido tè medicinale alla marijuana richiede una preparazione particolare. Il THC si può estrarre bollendo le cime di cannabis anche se, aggiungere alcool, burro, olio o latte nell'acqua è necessario perché il principio attivo non è solubile nell'acqua però si può legare a grassi e oli. Queste sostanze aiutano a dissolvere il THC nel vostro tè. La nostra ricetta per il tè alla cannabis ti indicherà esattamente come farlo.

Tempo di preparazione:

45 minuti

Ingredienti:

  • ½ grammo di cime di cannabis
  • ½ cucchiaino di burro
  • 1 bustina di tè (qualsiasi tipo)
  • 1 ½ bicchiere di acqua
  • Zucchero o miele (facoltativo)

Preparazione:

1. Sgrinderate le cime di cannabis. Separare i rametti. Mescolate le cime con il burro. Assicuratevi che la cannabis sia completamente ricoperta dai grassi del burro. Svuotate la bustina del tè nel mix di burro e cannabis appena preparato. Mescolate il tutto bene. Ora potete rimettere il mix appena fatto nella bustina originale del tè e richiuderla. L'opzione migliore sarebbe quella di utilizzare un'infusore a palla.

2. Mettere l'acqua in un pentolino e portatela ad ebollizione. Immergere l'infusore o la bustina nell'acqua. Lasciare cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Se vedete il livello dell'acqua abbassarsi durante il tempo di cottura aggiungetene altra.

3. Aspettate che il tè sia abbastanza tiepido prima di gustarlo. Se la bustina/infusore ha perso del materiale durante la cottura, assicuratevi di filtrare bene la bevanda prima di consumarla.

ALTERNATIVE BASATE SULLA STESSA IDEA

In India hanno una bevanda naturale simile (ma non uguale) chiamata Bhang. Viene servita agli ospiti durante le feste. Quando servita, viene mescolata con spezie come cannella e zucchero.

E' possibile fare un delizioso tè Chai con la cannabis. Invece di usare il burro, sostituite un terzo dell'acqua con del latte. Aggiungete anche un cucchiaino di vaniglia. Amalgamate il tutto con la cannabis (precedentemente sbriciolata) in un miscelatore. Mettete tutto in un pentolino aggiungendo acqua. Assicuratevi che il latte non bolla. E' necessario lasciare cuocere per circa 30 minuti. Assicuratevi inoltre di aggiungere acqua mano a mano che evapora per non bruciare il mix. Aggiungete cannella e zucchero, per dare sapore, quando è pronto.

fonte: Zamnesia